mercoledì 6 giugno 2018

SAN FRANCISCO IN MENO DI DUE GIORNI

 
Quando nel cuore hai già una città è difficile che qualcuna strappi il primato. Ma ogni meta ha il suo perchè. E soprattutto ogni città ha il suo modo di presentarsi.
Il nostro viaggio di nozze (qui) dopo tre giorni a New York ci ha portato dalla parte opposta dell'America. San Francisco, affacciata sull'Oceano Pacifico, non è grandissima. Tre giorni possono essere sufficenti per vedere un pò di tutto. Noi, considerati voli e spostamenti, abbiamo avuto 1 giorno e mezzo.
Quello che mi colpisce di una città è sempre il modo in cui involontariamente si mostra per la prima volta. Delle note jazz trasmesse da una tromba, un brusio pazzesco e la vista dei cable car a Powel Street. Eccola lì la città dei sali e scendi da cui i tram storici, ancora privi di motori e azionati sempre e solo manualmente, sembrano lanciarsi dalle discese come le carrozze delle montagne russe.
Al capolinea il suono delle campane; le risa dei turisti appesi sui lati dei cable car; le luci sfavillanti di tutti i negozi che culminano in Union Square: tutto sembra catapultarti un pò nella città di balocchi con Pinocchio e Lucignolo. Basta distogliere lo sguardo per vedere una quantità incredibili di senzatetto e avverti la sensazione d'insicurezza confermatemi subito dopo da una signora che sul calar della sera avvistateci in giro per Chinatown, un pò smarriti e incerti con la cartina, ha voluto assolutamente accompagnarci passo passo, quasi per mano fino alla strada principale. E anche questa è l'America.

san francisco cosa vedere in 2 giorni

Parentesi doverosa a parte, San Francisco ha un architettura eclettica e delle viste mozzafiato e a perdita d'oceano che devi assolutamete gustare appesa su un cable car. I sali e scendi continui non solo ti espongono all'area dell'oceano ma ti regalano viste bellissime. Certo dovrete essere fortunati e non beccare una giornata di nebbia al quanto usuale in quella che viene definita "Fog City": città della nebbia, appunto.

Cosa vedere in poco tempo:

  • arrivati a metà mattinata o nel primo pomeriggio (considerato che il vostro hotel si troverà di certo vicino Union Square - la piazza centrale) vi consiglerei di avventurarvi a piedi sulle orme di Chinatown, una città dentro la città da non perdere. L'ingresso è contrassegnato da una Pagoda in Bush Street. Tuttavia non ci si può sbagliare: vedrete ovunque file di lanterne rosse appese da un lato all'altro della strada, insegne cinesi, facciate decorate, tempi e mercati variopinti. L'atmosfera è quella di un tipico centro della Cina. Passegggiate per le vie del quartiere centrale costeggiato da North Beach, il quartiere italiano, e da Financial District. Percorrendo California Street arriverete al Ferry Building, una volta snodo importante dei trasporti ora un punto d'incontro vivace. Il molo, infatti, è il posto pefertto dove fare colazione o qualsiasi pasto poichè l'edificio è pieno di rosticcerie e aree di ristorazione varie 
  •  L'indomani fila a Powell Street per prendere un cable car, gustarsi il tragitto e scedere a Lombard Street la strada più tortuosa d'America o scendere dritti dritti al Fisherman's Wharf e al Pier 39. Da qui andate dritti alla scoperta del Golden Gate Bridge. Il percorso è abbastanza lungo ma affascinante e vi consiglio di noleggiare una bici.
chinatown san francisco
come muoversi a san francisco cable car
pier 39 - leoni marini
cosa mangiare a san francisco

I top di San Francisco sono:
  • il golden gate bridge
  • i cable car (che potete tranquillamente usarli per muovervi. 7 dollari solo andata per fare una piccola tratta, quindi eventualmente vi consiglio un pass anche se noi abbiamo camminato molto a piedi)
  • Fisherman's Wharf: la città è sull'oceano e i moli con i pescherecci qui non mancano così come il classico spuntino a base di salsa di granchio e pane con lievito naturale. Una goduria pazzesca. Basterà aggirarvi per le diverse bancherelle e mangiare frittura di pesce e granchi come se non ci fosse null'altro al mondo. 
  • Pier 39 un molo dismesso ormai divenuto centro commerciale pieno di negozietti carini dove mangiare o comprare souvenir. Ma cosa più importante il pier 39 è arcinoto perchè è divenuta la casa di decine di leoni marini che stazionano li amoreggiando, tuffandosi e facendo un rumore pazzesco. Non smettereste di guardarli se non fosse che puzzano davvero tanto. 
  • Dal Pier 39, mentre osservate i leoni marini, in lontananza vedrete l'isola di Alcatraz con il suo famoso carcere. Se volete potrete visitarlo. 
  • Chinatown: una delle più grandi comunità cinesi fuori dall'Asia. Proprio qui furono inventati i biscotti della fortuna al Golden Gate Fortune Cookies Company.

Da mangiare assolutamente:

  • panetteria Boudin: la casa madre di una catena di forni della città nota per la tipica focaccia tonda croccante
  • cioccolata Ghirardelli che vendono ovunque per la famosa fabbrica situata una volta su Ghirardelli Square.   
  • Mr. Holmes Bakehouse (1042 Larkin Street): qui e dove dovrete fare colazione. Il posto è piccolo e la coda potrebbe essere lunga se arrivate all'orario di punta. Questo posto sforna delizie. la specialità è il cruffin: sfoglia del croissant, forma del muffin e un godurioso ripieno. Tuttavia questi li potrete assaggiare solo se sarete fortunati; non prima delle 9 comunque e se non saranno terminati alla fine della fila. Noi siamo arrivati un pò prima e quindi non abbiamo fatto fila ma abbiamo ripiegato sui cornetti.Buoni, presentati con una glassatura sopra e dai gusti particolari. Per esempio potrete trovare quello al tè macha. 
 
cosa mangiare a san francisco

Un esperienza indimenticabile?

Per quanto riguarda le temperature. Un piumino anche se è estate portatelo. Le correnti e il vento si faranno sentire e il tempo è un pò pazzerello. In un solo giorno siamo passati dalla nebbia a sprazzi di sole fino alla pioggerella fitta. Tuttavia accompagnati da questo tempo abbiamo fatto un'esperienza fantastica che vi consiglio di fare: noleggiate le bici al Fisherman' Wharf e fate la lunga passeggiata da lì fino al Golden Gate Bridge passando per i luogi di osservazione più belli: Crissy Field, Fort Point e Battery Spencer. Una volta tornati indietro rifocillatevi con qualche pietanza di pesce fresco e poi ricominciate la passeggiate verso l'embarcadero e il Ferry Building. Dal Pier 7 avrete una bella vista del profilo dei grattacieli del Financial District. Tra tutti si staglierà la Transamerica Pyramid, l'edificio più alto della città.

fog city - golden gate bridge
cose da fare a san francisco
cosa vedere a san francisco


san francisco, pier 7, financial district

Se voi avete più giorni a disposizione vi consiglio di consultare il sito www.viaggi-usa.it a questo link.
Personalmente mi è stato utile per reperire tutte le informazioni anche delle altre città che ho visitato e di cui vi parlerò nei prossimi post.

BUON VIAGGIO


     SEGUI STYLEGRAM SU FACEBOOK, TWITTER E INSTAGRAM
 
 

Nessun commento:

Posta un commento