lunedì 29 settembre 2014

CAPELLI: COME LISCIARLI O ARRICCIARLI SENZA STRESSARLI

capelli  lisci o mossi in maniera naturale

Si stava meglio quando si stava peggio. Quando la piastra non esisteva o non era largamente diffusa tra la popolazione femminile e chi voleva modificare la struttura dei propri capelli ricorreva a  escamotage naturali. Ho sentito storie di gente che in passato lisciava i capelli usando il ferro da stiro... e non oso immaginare la difficoltà di stendere la testa sull'asse e le probabili bruciature che ne conseguivano. Per fortuna la mia fonte, ovvero mia mamma mi ha illuminato su tante altre tecniche dei suoi tempi. E adesso io vorrei illuminare voi perché sono certa che più dei trucchi e dei vestiti avete a cuore i vostri capelli.
La narrazione è iniziata quando mia madre ha trovato in bagno miliardi di capelli. Il terrore l'ha assalita. Non si spiegava come potessi perdere così tanti capelli. "Semplice" ho detto io "tutta colpa della piastra che con il calore stressa i capelli". A quel punto si è fatta largo in lei un'idea: "perché non fai la svedese?!?!?".

Questa parola ha aperto un varco. Ho cercato su you tube e non vi dico i tutorial.
Io sono quella che vorrebbe sempre i capelli più lunghi di come li ha anche se poi finisco per tagliarli (per colpa delle doppie punte...) per ritrovarmi subito dopo pentita. Ultimamente, quindi sto sperimentando tutti i modi possibili e immaginabili per archiviare o ridurre l'uso selvaggio della piastra.
Non sono una yotuber quindi non aspettatevi da me un video-tutorial. Anche se non escludo che prima o poi potrei cedervi. Proverò semplicemente a elencarvi e spiegarvi qualche metodo per andare a dormire conciata stranamente per risvegliarsi poi quasi a prova di piega perfetta.

Se volete i capelli lisci

- la SVEDESE o RUOTA SVEDESE: non chiedetemi il perché del nome. La tecnica è antica, precedente all'invenzione della piastra e consiste nell'avvolgere i capelli bagnati o molto umidi intorno alla testa con l'aiuto di un pettine. Vi occorrerà un bigodino o una spugna da cucina (nuova) per fissare la parte posteriore e alta dei capelli. Per tutto il resto dei capelli basterà farli aderire intorno alla testa creando l'effetto di una ruota. Essendo bagnati aderiranno perfettamente ma per fermarli aiutatevi con dei becchi d'oca. Per stare poi comodi, una volta ultimata la ruota, coprite la testa con un turbante o un foulard. Tenere tutto l'ambaradan fino a che i capelli non siano completamente asciutti. Circa 7 ore. Il risultato è ottimo ma devo avvisarmi sugli effetti collaterali: ovvero freddo e mal di testa. Mia nonna vi parlerebbe pure della cervicale.... ma fate voi. Io l'ho provata. Ma in tutta franchezza ripeterò l'esperimento in estate inoltrata.

capelli lisci in maniera naturale, la svedese

Se volete i capelli mossi:

- le CARAMELLE: ogni volta che da piccola volevo i capelli mossi chiedevo a mia mamma di farmi le caramelle. Io li ho sempre fatti con l'uso di strisce di pezza ma potete semplicemente acquistare i bigodini a caramella, ovvero quelli lunghi di gommapiuma con il fil di ferro all'interno. La tecnica consiste nel dividere i capelli asciutti in tante piccole ciocche e arrotolare i bigodini verso l'interno o l'esterno a seconda dell'effetto che volete ottenere. Per fissarli basterà piegare il bigodino. Se volete provare la tecnica della mia mamma basterà ricavare tante striscioline da una vecchia stoffa, prendere una ciocca, fare un nodo con la pezza alla base della ciocca e poi arrotolare i capelli verso la nuca. Per appuntarli basterà fare un fiocco con i lembi esterni della pezza. Essendo morbidi dormirete tranquillamente. Più li terrete più boccolosi saranno.

capelli ricci, le caramelle

- il metodo della FASCIA: è l'ultimo escamotage che ho provato e sicuramente quello che preferisco per l'effetto che ho ottenuto. Boccoli più naturali e nessun mal di testa. Dopo aver lavato e asciugato i capelli mettete una fascia in stile Rambo. Sì, avete capito: la fascia dovrà cingere orizzontalmente la vostra fronte. Così conciate dovrete dividere i capelli più o meno in 4 ciocche e arrotolarli intorno alla fascia. Stringete più o meno a seconda dell'effetto che volete ottenere. Provatelo non ve ne pentirete.

capelli, metodo della fascia

-il metodo del CALZINO: lo devo ancora provare ma ho visto video miracolosi. Vi servirà semplicemente un calzino privato della parte finale. Dopo di che arrotolatelo su se stesso fino a creare una ciambella, come gli chignon finti. Fate una coda alta (considerate che dovrete dormirci) e poi inserite la ciambella nei capelli tenendola vicino alle punte. Dovrete arrotolare i capelli intorno alla ciambella fino a fare scendere lo chignon che si creerà sulla testa.

capelli, metodo del calzino

Se tutto ciò vi sembra complicato fate semplicemente delle trecce, dormiteci su e l'indomani vi sveglierete con delle belle beach wawes. ...Sempre se vorrete scioglierle!

capelli mossi in maniera naturale, treccia

Provateli tutti e sono sicura che troverete il vostro perfetto sostituto della piastra.
#ProvarePerCredere




SEGUI STYLEGRAM SU FACEBOOK, TWITTER E INSTAGRAM




1 commento:

  1. Fantastica Ornella!
    Odio i bigodini di gomma l'ultima volta che li ho usati, mi sono ritrovata con una pecora in testa! Il metodo della fascia lo conoscevo e lo adoro!
    Quello del calzino mi intriga... Lo proverò presto ;)

    RispondiElimina