lunedì 1 luglio 2013

CAPELLI: RACCOLTI O SCIOLTI PURCHE' FASCIATI CON UN FOULARD

raccolto foulard

L'ho visto sulla passerelle di Dolce&Gabbana e ormai lo dovreste sapere: per me è messa, vangelo e per la par condicio anche corano. Insomma per me è un must. Quest'estate più che mai. Io che sono la maga dei nastri. Io che nei momenti di insofferenza lego i miei capelli anche con i nastri colorati non potevo che essere sensibile a questo vezzo.
Ho più foulard io che mia nonna. Lei li usa e io quasi mai. Ma questo è un dettaglio. Perché quest'estate loro avranno una nuova vita. Da vintage a revintage. Come usarli?
Raccogliete i capelli a banana. Precisamente in banana twist. Ovvero? Fate una coda e arrotolate i capelli su loro stessi fissando il tourchon ottenuto con le forcine. Se voi e la banana non andate d'accordo poco male. Fate il più semplice chignon che quello ormai lo sanno fare tutte. Il tocco a cui non potete non cedere è quello di avvolgervi la nuca con un foulard colorato e multivitaminico.
Ma se il foulard vi sembra troppo. Allora io vi concedo i nastri in raso o velluto. Lo capisco che bisogna andare per gradi. Ma per la fine dell'estate dovete arrivare al top. #Sforzatevi.


dolce&gabbana p/e2013


dolce&gabbana

Sperando che vi siate focalizzate solo sui foulard e i capelli (perché non vorrei essere responsabile del virus che ha preso me) vi do un'altra opzione. Se siete amanti dei capelli lunghi e fluenti vi inviterei ad asciugarli al naturale. No, non ditemi che non avete bisogno di un consiglio perché lo so: anche voi come me siete vittime di piastra e piega impeccabile. In estate le giornate a mare, i lavaggi frequenti e le uscite improvvisate possono gettarci sull'orlo di una crisi di nervi. Lo styling è la soluzione e ascoltatemi perché sto per salvarvi: becchi d’oca e diffusore. Segnate e inseriteli nella vostra cerchia, ovvero nel beauty. Cosa fare? Uscite dalla doccia, strizzate i capelli con le mani per eliminare l’acqua dalle punte, avvolgeteli nella tovaglia e non sfregateli. Prima di asciugarli per evitare che i capelli siano vaporosi sotto e troppo piatti sopra prendete le ciocche superiori e rialzartele in prossimità della riga come a chiuderla, poi fermatele come degli archi con l’aiuto dei becchi d’oca. Il passo successivo è accendere il phon a velocità e calore medio, mettere la mano libera nella tasca e passare il phon munito di diffusore sui capelli. Assolutamente vietato passare la mano come una spazzola tra i capelli. Lentamente e con pazienza i capelli si asciugheranno come sotto l’effetto dell’aria calda del mare. Dopo una prima asciugatura si può riprendere l’uso della mano precedentemente immobilizzata. Il movimento da fare è semplicemente quello di alzare le ciocche vicino alla cute per asciugare le radici. Lasciate stare le punte che si asciugheranno da sole e di conseguenza. Terminate il tutto con il prodotto che utilizzate solitamente, schiuma o cristalli. E ovviamente volete lasciare il foulard? Non sia mai: lui vi regalerà un tocco da donna su un isola deserta.  Il risultato è a prova di complimenti per un effetto naturale.

capelli sciolti foulard

capelli sciolti foulard



2 commenti:

  1. chebel post! io adoro i foulard tra i capelli... e in generale i foulard..
    questo è stato il mio ultimo post sull'argomento... http://unmondoaformadime.blogspot.it/2013/04/il-quadrato-dei-sogni-per-i-nostri.html un bacio cara!

    RispondiElimina
  2. io metto sempre i foulard in testa d'estate mi piacciono tantissimo =)
    hai dato proprio degli ottimi consigli =)

    RispondiElimina