venerdì 7 giugno 2013

SICILIA OUTLET: IN MOSTRA "JEANS D'AUTORE" ARTE, RICICLO EECOSOSTENIBILITA'

di ANDREA CANTIERI

Un jeans è per sempre ma al Village si può rottamare. Così scrivevo il giorno in cui vi informavo della nuova iniziativa del Sicilia Outlet: Rottama il tuo jeans in cambio di uno sconto del 20% sugli acquisti in denim. Ma che fine hanno fatto quei famosi jeans? Per cosa sono stati sacrificati? Oggi, 7 giugno all'outlet di Agira alle ore 17 si inaugura la mostra "Jeans d'autore". Da un'operazione puramente commerciale è scaturita un'iniziativa culturale: pitture, fotografie e installazioni nate dall'estro creativo di 15  artisti siciliani che hanno trasformato oltre 300 capi denim dandogli una nuova vita.
di CLAUDIO AREZZO DI TRIFILETTI
Il jeans è l'unico tessuto che non conosce crisi. Ha attraversato le epoche mutando sempre la sua identità e i suoi significati. Certo non avremmo mai potuto immaginato che dei jeans potessero fare arte. La mostra nata sotto la direzione artistica di I Press, in collaborazione con Meltin'Pot, vanta il patrocinio dell’associazione culturale Ideattiva e di Laboriusa, un marchio nato grazie al lavoro di persone con disagio psichico per la promozione del lavoro etico.

di FABIO MODICA
Come nasce il legame tra l'arte, la moda e l'outlet? La curatrice della mostra Daniela Aquilia spiega: «non necessariamente l'arte deve essere preconfezionata e fruita all’interno di gallerie o musei, perché essa è in grado di decontestualizzare il luogo in cui si trova lo spettatore-consumatore, evocando messaggi e concetti legati allo spazio e al tempo».

Antonello Arena, Claudio Arezzo di Trifiletti, Riccardo Badalà, Federico Bruno, Andrea Cantieri, Massimo Di Rocco,Giulio Rosk Gebbia, Liana Ghukasyan, Fabio Modica, Marzia Paladino, Sandra Rizza, Giuseppe Rogato, Christian Done Sicilia, Marcello Trovato, Eugenio Vazzano. Questi i nomi degli artisti presenti che proporranno nuove chiavi di lettura del tessuto. 
Il messaggio della mostra è fondamentalmente quello della moda: nulla si butta, tutto ritorna e in certi casi si trasforma. Così un jeans assume forme diverse fino a diventare arte.

La mostra sarà visitabile fino al 30 giugno tutti i giorni dalle 10 alle 20 (lunedì-venerdì) e dalle 10 alle 21 (sabato, domenica e festivi).

Nessun commento:

Posta un commento