venerdì 26 aprile 2013

NEW YORK CALLING: PERCHE' RITORNEREI IMMEDIATAMENTE NELLA GRANDE MELA


"Ma che sapore ha una settimana uggiosa". Canterebbe Battisti. Sembra autunno. Faccio una maratona di The Carries Diaries e non posso non pensare a New York, a tutto quello che in 7 giorni non ho fatto e necessito di fare. Dalla lista dei "to do" ho già flaggato Parigi, Londra e anche New York e per questo a volte mi sento incredibilmente fortunata.  Perciò come direbbe Carrie "perché permettiamo all'unica cosa che non abbiamo di rovinarci quelle che invece abbiamo?" Ottima domanda. Nessuna risposta.

Questa settimana sono così. Prenderei il primo volo e ritornerei li.
Per farmi riavvolgere dal fascio di luci di Times Square. Dal rumore dei taxi, dai passi veloci dei passanti. Perché New York è vita. Pulsante.
Per vestirmi favolosa in un lunedì mattina senza pretese, alzare la mano destra con lo stile che solo una newyorkese ha. Fermare un taxi e farmi portare al 66 di Perry Street. Scendere, salire le scale e fare una foto davanti quella casa. Perché io questa città la amo anche per Sex and the City. Per andare da Starbucks a qualunque ora del giorno, sedermi a un tavolino osservare i taxi passare e scrivere con il mio portatile mentre il mondo gira intorno alla stanza.
Per perdermi ancora una volta da Forever 21 e uscire con 4 maxi buste piene di scarpe, vestiti e accessori. Perché lì sanno come si fanno e soprattutto qual'è il prezzo giusto.


taxi

perry street 66


starbucks

forever 21

Per mangiare un solo cupcake da Crumbs e farci la cena. Mangiare un gelato da Serendipity. Comprare una calamita e soprattutto Vogue. Perché me ne pento ogni giorno e non so perché non l'ho fatto. (Va bene dimenticarlo in Grecia anche se ci sei andata due volte. Ma a New York?)

Per vederla ancora una volta dall'alto e questa volta di giorno.
Per leggere un libro a Central Park e poi pattinare sulla pista di ghiaccio.
Per fare un brunch improvvisato dall'altra parte del ponte. E osservarla dal mare.


ice cream serendipity

vogue



new york

Per fermarmi al crepuscolo, sedermi sul primo posto utile e pensare che si, la adoro ma la casa è dove hai lasciato il cuore e altro.... per riviverla, che a volte vederla nei film non mi basta: mi vengono le paturnie. E New York è l'unico posto dove potrebbero passarmi.

sex and the city



5 commenti:

  1. *.* *.* io ho un mezzo progetto in cantiere!,diciamo che questo tuo post mi solo dato la certezza che risparmiare per il mio progetto,è cosa uona e giusta!Bellissimo, bellissimo bellissimo il tuo. Grazie! <3


    http://ilmondosottosopra.altervista.org/italian-beauty/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francesco. Si, sottoscrivo risparmiare per i viaggi in genere è cosa buona e giusta! Poi se la meta è Ny... ancora di più! Buona giornata!

      Elimina
  2. Ti ho nominata sul mio blog con l'award "Liebester Award". Passa da me! :)
    Baci xoxo

    Chiara from Vogue at Breakfast.

    RispondiElimina
  3. I love The Carrie Diaries and I love Nes York, one of my favorite city xx

    www.stayklassi.wordpress.com

    RispondiElimina