lunedì 8 ottobre 2012

CHANEL N. 5 & BRAD PITT: PER LA PRIMA VOLTA UN UOMO PER TESTIMONIAL

chanel n. 5

Che ci fa Brad Pitt sul set della pubblicità di Chanel n.5? Il profumo più amato e venduto al mondo creato nel 1921 da Coco Chanel continua a rivoluzionare la cosmesi e la moda. Marilyn Monroe lo ha reso iconico quando all'apice della sua carriera alla domanda indiscreta di un giornalista che le chiedeva cosa indossava a letto rispose " Solo due gocce di Chanel n. 5".
Dopo di lei, testionial involontaria, Nicole Kidman  è stata la protagonista di una campagna pubblicitaria diventatat un cult. Quasi un corto in pieno stile Moulin Rouge raccontava la storia di una celebrità che stanca di essere ricorsa dai paparazzi si imbatte in un uomo dalla bellezza inebriante. Come il profumo che indossa lei.
Poi è stata la volta di  Audrey Tautao, in concomitanza con la sua interpretazione di Mademoiselle Coco in Coco avant Chanel. In questo caso lo spot era ambientato nell' Orient Express: il viaggio di una donna che si imbatte in un'incontro misterioso. 

chanel n. 5

chanel n. 5

chanel n. 5

La rivoluzione del profumo che per la prima volta usa un mix di bouquet diversi e inserisce gli aldeidi continua con la scelta di un testimonial maschile. Lo spot televisivo uscirà il 15 ottobre. Strano che non sia stato scelto il cinque come data visto che Chanel riteneva che questo numero portasse fortuna, per lo meno a lei. 
Il nome del profumo nasce semplicemente dalla scelta della quinta boccetta tra quelle in prova presentatele da Ernest Beaux, il chimico che creò il profumo. E lei in proposito disse: "Ho lanciato la mia collezione il 5 maggio, il quinto mese dell'anno, lascerò che questo numero gli porti fortuna".


In compenso il 5 ottobre è stato inaugurato Inside Chanel un viaggio negli archivi storici della Maison francese, Ora restiamo in attesa di scoprire il nuovo spot interpretato da Brad Pitt certe che tutto punterà sul gioco di seduzione che un profumo può creare nel rapporto di conoscenza uomo/donna.  Se c'è una cosa che colpisce più di tutti e che lega indissolubilmente è il profumo. Quelle gocce che spruzzi sui punti strategici, polsi e collo, e che poi si mischia con il profumo della pelle. Quello che lascia una scia sui vestiti, nei luoghi e nella mente e che lascia il ricordo di chi se ne va.





Nessun commento:

Posta un commento