venerdì 13 luglio 2012

BANANE TAPEI, POMIKAKI E V°73: LE BIRKIN ALTERNATIVE





I sogni son desideri, ma chi si accontenta gode. Ebbene si. C'è una borsa che tutte le donne desiderano ma che poche possano avere, causa costo (dai 5.000 ai 120.000 euro ) e lunghe liste d'attese. L'oggetto in questione è la Birkin di Hermès. Altro che IT BAG, borsa leggendaria e icona assoluta sin dal momento della sua nascita avvenuta nel 1984 in onore dell'attriche Jane BirkinQuando averla sembra un'utopia irrealizzabile i fake non si contano e non sono solo necessari, ma ben accetti. 
E se quelle in pelle nera, colorata e persino fluo sono copie fedeli un quid in più ce l'hanno le nuove it-bag:  in canvas bianca con la stampa della borsa più amata della maison francese. 

SIMIL-BIRKIN


All'origine di tutto ci sono due ragazzine di Taiwan in viaggio a Parigi e l'istinto naturale di fotografare l'oggetto del desiderio, per dire almeno di averla vista. Ritornate a casa, la nostalgia è stata la lampadina che ha fatto scattare la genialità: stampare su entrambi i lati la foto della Birkin su una semplicissima borsa di cotone grezzo. Così è nato il marchio Banane Taipei: borse realizzate a mano in numerosi colori dal giallo canarino, al rosa barbie sino al grigio topo. 
Acquistabili sullo store on line  al costo di 129 $ (105 euro) sono state le regine indiscusse fino all'arrivo delle Pomikaki Tokyo. Anche questo brand giapponese propone simil-Birkin stampate su borse in cotone con l'aggiunta di un foulard in azzurro Tiffany legato ai manici. Costo più basso (70 euro) e reperibilità più alta (qui).


SIMIL BIRKIN

E dopo il Taiwan e il Giappone arriva il Made in Italy con la V°73 di Elisabetta Armellin. Stessa idea ma finiture ottime con 4 tasche interne, sacchetto anti-pioggia, charms e piedini in metallo alla base. La preziosità della borsa è data dalla lavorazione artigianale ed è gia stata definita it-bag 2012 dallo speciale moda del Corriere della Moda. Costo 170 euro.

simil birkin


A voi la scelta. Sol levante o Italia?! Sappiate che ci sono anche i fake dei fake.... e che non sono poi tanto male... Potete giudicarmi se in giro il primo giorno di shopping ho acquistato una simil dei simil in un negozietto chic al costo di 20 euro?! La chiamano "l'arte di arrangiarsi..."







2 commenti:

  1. Ma qui a sr ci sono le banane t... Dove abbiamo preso gli stivali Moschino

    RispondiElimina